Bioimpedenziometria (BIA)

Scritto da Fulvio Massini il . Postato in Articoli Allenamento


E’ una metodica non invasiva utilizzata per la valutazione della composizione corporea del paziente che dà indicazioni relative alla percentuale di massa grassa, massa magra e acqua totale. Si basa sull’attraversamento, del tutto impercettibile, di corrente alternata di bassa intensità (50 kHz) all’interno dell’organismo. La corrente, attraversa l’organismo e subisce un calo nella sua intensità dovuto all’impedenza associata alle strutture corporee.

Come si esegue la Bioimpedenziometria

 

Al soggetto, disteso in posizione supina, vengono applicati 4 elettrodi, due sul dorso della mano e due sul dorso del piede, collegati da fili conduttori alla strumentazione. I valori di resistenza e di reattanza che fornisce lo strumento vengono inseriti nel software dedicato che darà i risultati dell’esame.

Quali risultati si ottengono dalla Bioimpedenziometria

 

Resistenza (R) La resistenza è quella forza che un corpo oppone al passaggio di una corrente elettrica. I tessuti privi di grasso sono discreti conduttori: essi sono ricchi di fluidi ed elettroliti ed oppongono una resistenza relativamente bassa al passaggio di correnti elettriche alternate. Al contrario, tessuti lipidici e lo scheletro sono conduttori meno efficienti in quanto poveri di fluidi ed elettroliti, ed oppongono una resistenza più elevata. Un corpo con molti fluidi avrà quindi una R proporzionalmente più bassa.

Reattanza (Xc) Conosciuta anche come resistenza capacitiva è la forza che un condensatore oppone al passaggio della corrente alternata. Per definizione un condensatore consiste in due o più piastre conduttive, separate tra loro da uno strato di materiale non conduttivo. Le cellule presenti nell’organismo si comportano come condensatori che oppongono alla corrente alternata una Resistenza Capacitiva o Reattanza. La reattanza è quindi una misura in diretta correlazione con la quantità di membrane cellulari integre.

Angolo di Fase (PA ) Esprime il rapporto tra Reattanza e Resistenza, nel corpo umano esprime le proporzioni intra ed extracellulari. In un essere umano normale, l’angolo di fase ottimale oscilla tra 6 ed 8 gradi. L’angolo di fase ha dimostrato avere un forte valore prognostico in svariate patologie croniche.

Acqua Corporea & Idratazione Un organismo sano è costituito per oltre due terzi da fluidi. Oltre a determinare la quantità di acqua presente nel nostro corpo è importante stabilirne la qualità, determinata dalla distribuzione all’interno ed all’esterno delle cellule: una corretta idratazione prevede una distribuzione che va dal 38 al 45% negli spazi extracellulari e dal 55 al 62% nello spazio intracellulare.

Massa Grassa (FM) Il tessuto adiposo, cosi come il grasso viscerale, costituisce un deposito di energia per l’organismo e forma la quasi totalità della massa lipidica. Una certa quantità di grasso è necessaria sia come riserva energetica che per il corretto svolgimento dei processi vitali. Un’altra piccola quantità di grasso denominata grasso essenziale ha una funzione di protezione degli organi interni, è assolutamente indispensabile e non ha possibilità di essere ridotta. Il metabolismo della Massa Grassa è modesto ed é importante che questo accumulo non oltrepassi i limiti fisiologici.

Massa Magra (FFM) Denominata anche Massa Alipidica è un macrocompartimento che comprende lo scheletro, circa il 73% dei fluidi corporei, tutte le cellule o Massa Cellulare, escludendo tutta la massa Lipidica. E’ il risultato della somma della Massa Cellulare e della Massa Extracellulare, in cui vengono inclusi tutto i solidi ed i fluidi extracellulari (scheletro, collagene, legamenti, acqua extra cellulare etc).

Massa Cellulare Corporea (BCM) E’ la parte metabolicamente attiva dell’organismo che espleta tutto il lavoro funzionale, e il “motore” del corpo in cui avvengono tutti i principali processi metabolici: dal consumo di ossigeno, l’ossidazione del glucosio, la sintesi delle proteine, ecc.. E’ la parte viva ed attiva dell’organismo, di cui dovremmo essere abbondantemente dotati.

Massa Extracellulare (ECM) E’ il compartimento che forma la Massa Magra all’esterno delle membrane cellulari, composto da fluidi interstiziali e tutti i solidi extracellulari, scheletro incluso, con primarie funzioni di supporto e trasporto nutrienti. In condizioni normali ad ogni chilogrammo di Massa Cellulare, dovrebbe corrispondere circa un chilogrammo di massa extracellulare.

Tags: , , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

TRAINING RUNNING: PROGRAMMA COMPLETO DI VALUTAZIONE E ALLENAMENTO PERSONALIZZATO PER LA CORSA

Training Running è il programma completo che parte da una attenta valutazione delle caratteristiche individuali attraverso test specifici e arriva alla programmazione dell'allenamento più adatto ai vostri obiettivi Leggi le informazioni sul programma di allenamento per la corsa