Le scarpe nel ‘900

Scritto da Lisa il . Postato in News || News dal sito

scarpa-calcio-artigianale1

Dal ‘900 l’utilizzo della scarpa con suola in gomma, d’origine sportiva, si impose presto anche come moda. Le prime aziende incominciavano a vendere “Sneakers” con marchi noti, come P.F. Flyers, Red Ball, Keds, Converse e Spalding; la Sears Roebuck proponeva scarpe specialistiche per la corsa già a partire dal 1897 e, qualche anno dopo, anche per tennis e basket. Prima degli anni ’30 alcune aziende, oltre a quelle già citate, cominciarono a essere conosciute in campo internazionale per merito delle loro scarpe da atleti; tra queste la J.W.Foster (poi Reebok) in Inghilterra, la Riley Company (poi New Balance) nel USA, e soprattutto la Dassler (poi Adidas) in Germania, che per la prima volta calzò atleti sul podio olimpico nel ’32 e poi esplose con le strepitose vittorie di Jesse Owens a Berlino del ’36. In questi stessi anni le calzature vulcanizzate si evolvevano notevolmente con l’inserimento di caratteristiche tecniche come suole stampate con disegni antiscivolo a ventose, solette antishock in gomma espansa, sostegni dell’arco plantare, inserimento di fodere e sistemi di accoppiatura per i tessuti della tomaia. È da segnalare anche l’invenzione avvenuta intorno al 1935, ad opera dell’alpinista lombardo Vitale Bramani, della prima suola in gomma da montagna; le prime furono messe a punto con la collaborazione di Pirelli, poi Bramani continuò in proprio fondando la Vibram, tuttora leader mondiale del settore.
Maddalena Cianferoni

 

 

Tags: , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

TRAINING RUNNING: PROGRAMMA COMPLETO DI VALUTAZIONE E ALLENAMENTO PERSONALIZZATO PER LA CORSA

Training Running è il programma completo che parte da una attenta valutazione delle caratteristiche individuali attraverso test specifici e arriva alla programmazione dell'allenamento più adatto ai vostri obiettivi Leggi le informazioni sul programma di allenamento per la corsa