Abbigliamento del Trail Runner

L’abbigliamento del Trail Runner

La scelta dell’abbigliamento del trail runner è una questione su cui decine, centinaia, migliaia di influencer, si devono applicare non poco per convincervi che il loro prodotto sia il migliore mai stato ideato.

Non esisterà mai un abbigliamento perfetto e migliore di tutti gli altri, tuttavia esistono delle caratteristiche che possono dare maggior comfort ai nostri allenamenti.

  • COPRIRE LA TESTA SI O NO? NO effetto sauna: se appena lo levate vi evapora tutto il sudore, il raffreddore è assicurato: va bene anche un paracollo, purché traspiri. SI tesa: evita per chi porta occhiali che si bagnino, aumenta la superficie di evaporazione del sudore, diminuisce l’affaticamento degli occhiali
  • METTERE GLI OCCHIALI SI O NO? NO evitarli: gli ostacoli sono all’ordine del giorno, inoltre si hanno minori compensi. SI lenti a contatto: non si appannano, ovviamente da provare in allenamento
  • PORTARE IL PARACOLLO SI O NO? NO scordarlo: sia in estate che in inverno SI averne più di uno: oltre al collo, può riparare la testa, fare da tergisudore, fascia in caso di “storta”…
  • COPRIRE TROPPO IL BUSTO SI O NO? NO troppi strati: il sistema immunitario, senza stimoli, non si adatta. A costo di avere leggermente freddo per uno/due minuti è meglio non avere troppi strati, ancora peggio se di cotone, che rimane impregnato di sudore: se si alza il vento, proverete molto più freddo che ad andare nudi. Se la temperatura può variare, provate i manicotti! SI materiali tecnici: tessuti di buona qualità migliorano l’allenamento ed hanno meno impatto sull’ambiente; le vest possono evitarci di portare lo zaino negli allenamenti corti.
  • INDOSSARE I GUANTI SI O NO? NO dimenticarseli, non traspiranti (es: per piatti) SI averne di diverso peso a seconda di quanto freddo fa
  • MARSUPIO E ZAINO SI O NO? NO avere troppo equipaggiamento, ma scegliere cosa serve di volta in volta (vedi le precauzioni del trail running) SI averne cura dopo la gara, ripulendoli da fango, rifiuti… Utile anche tenerli già pronti per la prossima corsa.
  • COPRIRE LE GAMBE SI O NO? NO senza mutande, che fanno da sospensorio, permettono più evaporazione, minor sfregamento e proteggono da perdite di liquidi. Giustificati solo i pantaloncini con mutanda integrata. SI leggerezza: le gambe, essendo composte principalmente da tessuto magro, non tendono a raffreddarsi quanto il resto del corpo, quindi inutili averli lunghi, salvo doversi riparare dai rovi. Se avete i double layer, provate le differenze tra alzare ed abbassare lo strato interno durante la corsa.
  • GHETTE SOPRA LE SCARPE SI O NO? NO se il percorso prevede per la maggior parte strade di città SI averle a disposizione, sapendo come calzarle senza perder tempo
  • SCARPE SI O NO? Dedicheremo a questo argomento un articolo per poterne parlare fornendo le dovute informazioni

In ogni caso ricordate sempre che ogni atleta non è uguale all’altro, che ogni gara è diversa e che la stessa gara può presentare condizioni atmosferiche e di percorso sempre diverse. Quindi si alle regole generali, si all’obbligo di avere materiale indicato dall’organizzazione ma soprattutto sempre si al buonsenso in ogni situazione.

Fillippo Galantini

Filippo Galantini

Trail Running Coach, Personal Trainer,

i nostri principali servizi trail running

Abbonamenti Trail Running

Programmi di allenamento personalizzati per Trail Running ad ogni livello….

A partire da: 32.00

Pacchetti Trail Running

Valutazione completa nella nostra sede. Test, misurazioni, dimostrazioni pratiche e programmazione allenamento per il tuo obiettivo…

A partire da: 100.00

Related Posts